· 

3F= FOCUS, FLOW E FELICITÀ

Come sviluppare lo stato di flusso ed essere più produttivi qui e ora

Ti è mai capitato di perdere il senso del tempo?

Di essere talmente focalizzato che ogni mossa avviene in armonia e senza fatica?

Di sentirti presente, in alta performance e in estasi: essere come dice la parola stessa, “ex-stasi”, fuori da te? 

Ormai è scientificamente provata l’esistenza di questo stato mentale tipico degli sportivi e di quelle persone di successo che, viventi o no,ne hanno costantemente abusato sul lavoro.

Dobbiamo questa scoperta allo psicologo Mihaly Csikszentmihalyi, con cognome impronunciabile, che negli anni ‘60-70 ha svolto infinite ricerche sullo stato di coscienza dei top performer artistici e sportivi e su ciò che durante la performance accade nel loro cervello:  le chiama persone autoteliche.

Nel 2012 un gruppo di ricercatori scopre qualcosa di straordinario: studia e osserva le zone cerebrale di 12 rapper durante la zona di flusso. In tal momento si spegne una parte del cervello frontale, quella in cui ci sono situate aree deposte al  giudizio e critica, a beneficio del potenziamento delle parti dedicate al focus e alla concentrazione. 

Quindi, in sintesi, il cervello dà un fermo alla parte delle preoccupazioni e ansie (che “vivono” temporalmente nel passato e nel futuro) per dedicarsi totalmente al presente e, quindi ,al focus del momento.

Nel flow l’ansia sparisce, il cortisolo sparisce, aumenta il pensiero laterale e la propensione al rischio e c’è un sincronismo di ormoni tra cui dopamina e serotonina.

Inoltre si amplifica la performance fisica, riduzione del dolore, creando  benessere, piacere e generando un importante aumento della concentrazione e acquisizione dati.

Il Focus quindi va a braccetto con lo stato di Flow, più si è concentrati in qualcosa che ci appassiona e ci rende attenti, più benessere e assenza di preoccupazioni si genera in noi.

Nella triade della Pnl(v.articolo TRIADE ) il FOCUS è un elemento fondamentale ai fini del buonumore e soprattutto della creazione dello stato d’animo.

Scopriamo come attivarlo e come essere più FELICI!

Esistono molte teorie per definirlo e tanti  triggers che lo attivano, in realtà tutte concordano con 5 caratteristiche principali ed essenziali:

 

1) obiettivo chiaro, sfidante e senso di progresso 

2)il task e la challenge che ne deriva devono essere appaganti 

3)la sfida deve pareggiare le skills possedute o comunque non eccedere troppo  

4) il feedback di gradimento deve essere immediato

5) focus intenso sul presente 

 

In che modo possiamo favorirlo? Abbastanza intuitivo: attraverso il Riposo, la riduzione- meglio totale assenza di distrazioni e meditazione costante. 

Il flusso ha a che fare con la memoria sensoriale: il tuo cervello si concentra meglio e attiva le varie aree dedicate al Focus se vengono coinvolti sensi.

Un’idea è quella di trovare un momento di solitudine in cui coinvolgere i 5 sensi e creare un’esperienza globale( musica per concentrarsi,cibo alcalino,uno spazio ordinato e predisposto,aver fatto meditazione e movimento prima di iniziare e ...aggiungi ciò che vuoi al tuo menù!)

Le 3F sono i fattori benefici che derivano dalla combinazione di questi 3 elementi davvero magici.

Ricorda un momento in cui ti sei trovato in questo stato: con il tuo partner,durante un viaggio,mentre fai qualcosa che ti piace,un’attività che ti appassiona o un evento in cui tutte le tue energie positive erano dirette verso ciò che ti appaga. 

Focus,Flow e Felicità è la formula vincente per vivere il più possibile in uno stato d’animo di benessere.

Ecco i miei suggerimenti per entrare in uno stato di Flow:

 

1) APPASSIONATI: se hai delle attività che ti piacciono dedica più tempo ad esse! quali persone e gruppi sono più benefici per te? Seleziona e amplia sempre di più la tua zona di Felicità ! Se invece non le hai chiare, è molto tempo che non lo fai o magari ti stai riscoprendo, prenditi un periodo per capire e sperimentare cosa realmente ti piace fare. Prenditi un po’ di tempo per pensare a chi vuoi intorno a te! Scrivi e fai un elenco delle tue “compagne” di FLOW!

 

2) DEDICA PIÙ’ TEMPO AL TUO BENESSERE: la vita è nostra e noi decidiamo come impiegare e con chi stare. La giornata per quanto mi riguarda dovrebbe essere all’80% fatta di buoni ingredienti e ottime compagnie,nella vita e sul lavoro . Su 24 ore almeno 2/3 del tempo dovrebbe essere diretto alla propria felicità e benessere . Inizia con un piccolo passo,metti un po’ di FLOW nella ricetta! seleziona e inizia a riflettere su come vuoi la tua vita ...aumentando gradualmente le ore di FOCUS positivo.

 

3) SCEGLI DI SCEGLIERE: hai capito quanto il Focus e dove concentri le tue energie possono aiutarti a trasformare la tua vita in un capolavoro che tu hai disegnato . Fai un check di cosa funziona e amplificalo ed elimina o ignora ciò’ che invece ti toglie energia o ti distrae: una lista di priorità è quello che suggerisco per partire. Cosa è importante veramente per te? cosa ti fa stare davvero bene? in quali attività perdi il senso del tempo e tutto fluisce come….acqua?

SCEGLI di porti le domande giuste e scrivi le risposte,rileggendole ogni giorno!

   

Sì Manuela,tutto bello e meraviglioso, ma come si fa?

Ottima domanda. Che in sé ha già la risposta. FAI. AGISCI:

Non pensare, svuota la mente e fai cosa ti appassiona davvero….qui e ora.

“Se metti l’acqua in una tazza ,lei diventa una tazza.

Se la metti in una teiera lei diventa teiera …se la metti in ruscello diventa ruscello “

TU diventa acqua adesso! 

 

Scrivi commento

Commenti: 0