· 

TU CHIAMALE SE VUOI...EMOZIONI!

Musica da ascolto : Einaudi Experience 

 

La natura causa e cura le malattie. E’ quindi necessario che il medico conosca i processi della Natura,l’uomo invisibile al pari dell’uomo visibile (Paracelso)

 

Emozioni.

Cosa sono?

Come nascono?

A cosa servono e perché a volte,non riusciamo a gestirle?

Il post di oggi mi smuove dentro passione ed... emozione! Perché è l’argomento di cui mi sono sempre occupata e in cui ho riversato la maggior parte dei miei studi proprio perché il cervello umano mi affascina.

Cos’è lo Stato d’Animo? Le neuroscienze lo definiscono come una condizione psichica in cui si trova una persona in una dato momento. Mi piace pensare che in realtà sia un concetto indefinibile proprio perché caratterizza ogni singolo istante della nostra vita! E’ il nostro passato che si trasforma in ricordi, è il nostro presente negli attimi in cui intensamente proviamo energia e nel nostro futuro, quando sogniamo, immaginiamo e pensiamo a ciò’ che sarà…

Poesia? Sì! Le emozioni sono poetiche,la vita è una metafora piena di sensazioni. Quindi mi piace pensare che in questo piccolo viaggio si viva di emozioni.

Torniamo al post e alla logica...il modo più semplice per comprendere cosa sono le Emozioni è questo: Stati Mentali e fisiologici associati ad alterazioni psicofisiologiche(ossia cambiamenti che avvengono nella mente e nel corpo). Queste modifiche sono dovute a stimoli interni(pensieri,immaginazione o ricordi, preoccupazioni ecc…) o esterni(esperienze, eventi, confronti ecc).

Anche l’etimologia è molto chiara e diretta: il termine emozione deriva dal latino "ex ­ movere"' che, letteralmente, significa: spingere fuori. Quindi Energia spinta all'azione = Emozione.

In termini evolutivi, o darwiniani, la loro principale funzione consiste nel renderci capaci di agire in una determinata situazione: ogni emozione ha una funzione! La paura serve a metterci all’allerta di un pericolo, l’amore serve ad ampliare la nostra connessione,la gioia a farci capire cosa ci crea benessere, la rabbia a determinare cosa è importante per noi! E così via!

Inoltre le emozioni generano “ormoni” e sostanze biochimiche nel nostro corpo:

Le Emozioni generano i nostri Stati d Animo che a sua volta generano azioni e le azioni producono risultati che possono essere in sintonia con le nostre mete oppure no. 

Quindi capite bene che alla luce di queste stretta correlazione tra Emozioni, Stati d’Animo, azioni e risultati ci si rende conto di quanto sia importante riuscire a sperimentare e auto-stimolare Stati d'Animo positivi.

Aspetta un attimo: mi stai dicendo che possiamo scegliere gli stati d’animo che vogliamo vivere? che siamo noi i veri responsabili delle nostre emozioni?

Sì. Ieri ti ho spiegato come si genera una stato d’animo positivo attraverso la fisiologia,il linguaggio e il focus e come questi 3 elementi ti permettano di cambiare in pochi minuti le tue emozioni.

In maniera molto semplice funziona così: ogni pensiero produce un'idea. Da ogni idea si genera una emozione più o meno intensa, a seconda dei contenuti dell'idea prodotta. L'emozione è un acceleratore di energia mentale, che risponde a stimolazioni del mondo esterno o del mondo interno, che determina lo stato d'animo di ogni essere umano.

Quindi ce lo dicono ormai le neuroscienze più evolute, le emozioni non si creano e non ci assalgono dall'esterno, vengono determinate da noi e non in modo consapevole. Quindi non è possibile produrre l'emozione Amore in modo volontario, ma possiamo creare la situazione psicologica,lavorare sull’identità e sviluppare intelligenza emotiva in modo da renderci sempre più consapevoli dei nostri attivatori emozionali.

 

Come si creano le emozioni?

 

Non si creano in modo anarchico ed afinalistico, ma sono una risposta a precise condizioni come:

  • stimoli esterni;
  • bisogni da appagare;
  • apprendimenti più o meno corretti;
  • riflessioni più o meno adeguate.

Le Emozioni si  suddividono in:

Semplici; determinano le pulsioni di base che servono ad appagare i bisogni necessari indispensabili.

Emozioni composite; determinano le pulsioni a più alto contenuto energetico su cui si aggancia l'elemento affettivo, che può essere positivo (e si riconosce nell'amore), negativo (e determina rancore e ostilità), conflittuale (e manifesta tutte le variabili dei contrasti profondi interiori, responsabili delle psicosomatosi).

Emozioni complesse; costituiscono i pulstimoli.

Quali ormoni e attivazioni biochimiche si generano con le emozioni?

Ogni emozione genera una reazione biochimica. Ecco cosa succede nel nostro corpo quando proviamo …

COLLERA- Il sangue affluisce alle mani (questo rende più facile sferrare un pugno a un avversario o afferrare un’arma); la frequenza cardiaca aumenta e una scarica di ormoni (fra cui l’adrenalina), genera un impulso di energia forte, che permette un’azione vigorosa.

PAURA– Il sangue fluisce verso i grandi muscoli scheletrici, come quelli delle gambe, rendendo così più facile la fuga. Il volto è meno irrorato (si impallidisce) e il corpo si immobilizza.Quando c’è paura o collera, contemporaneamente i circuiti dei centri cerebrali preposti a regolare la vita emotiva scatenano un flusso di ormoni che mette l’organismo in uno stato di allerta, preparandolo all’azione e acutizzando l’attenzione per valutare quale sia la risposta migliore alla minaccia che si è presentata (Sindrome generale di adattamento, o “stress”).

L’AMORE – il senso di tenerezza e di soddisfazione sessuale comportano il risveglio del sistema parasimpatico: è la mobilitazione opposta a quella della reazione “combattimento o fuga” innescata dalla paura o dalla collera. La modalità parasimpatica è una “risposta di rilassamento”, con reazioni che interessano tutto l’organismo e inducono uno stato generale di calma e soddisfazione tale da facilitare la cooperazione.

LA FELICITÀ – provoca un particolare cambiamento biologico:

aumenta l’attività di un centro cerebrale che inibisce i sentimenti negativi

e aumenta la disponibilità di energia, vengono inibiti i centri che generano pensieri angosciosi.

All’organismo viene offerto un generale riposo, che lo rende disponibile ed entusiasta nei riguardi di compiti che debba intraprendere, e pronto a battersi per degli obiettivi.

LA TRISTEZZA – Ha la funzione di farci adeguare a una perdita significativa, come una grande delusione, o la morte di qualcuno che ci era vicino. Si ha una caduta di energia ed entusiasmo verso le attività della vita. Ci si chiude in sé stessi.

Quando la tristezza diventa più profonda, ha l’effetto di rallentare il metabolismo.

Il calo di energia può essere d’aiuto nel ritirarsi e elaborare un lutto, inserendone le conseguenze nella propria vita.

Quindi le emozioni “elevate” che creano ormoni positivi che si scaricano nel mondo interno, determinano innalzamento del tono dell'umore. Se si convogliano verso il mondo esterno, trasmettono contenuti come disponibilità, gaiezza, gioia,gratitudine,benessere etc.

Le emozioni “di sopravvivenza” che generano sensazioni negative o conflittuali, si scaricano nel mondo interno, determinano psicosomatosi, tachicardia, sudorazione, pianto, riso "isterico", tensione, malinconia, ansia, angoscia, depressione, etc. Se si scaricano nel mondo esterno, determinano fenomeni di violenza, tensione, collera, ostilità di vario genere, etc.

 

LA MIA CHIAVE DI LETTURA 

Io quello che penso, l'ho detto all’inzio . 

Credo che le emozioni siano la base dell’azione.

Il contorno meraviglioso di una cena.

Il profumo inebriante di un panorama mozzafiato.

Senza emozioni niente sa di qualcosa.

Il pizzico emozionale è incontrollabile , indelebile e infinito.

Il tuo cuore è la porta che le chiavi emozionali aprono senza troppe parole,saperle ascoltare significa anche riuscire ad ampliare orizzonti ed infine, AMARE !

 

GLI AUTORI “”EMOZIONANTI”

Chi parla di emozioni?

Da dove ho preso queste indicazioni?

Ecco alcuni libri di riferimento e se vuoi altri articoli su questo tema.

Te lo leggo in faccia. Riconoscere le emozioni anche quando sono nascoste. P.Ekman

L’atlante delle emozioni, T.W.Smith 

Intelligenza emotiva, Daniel Goleman

 

 

 

Parliamo di emozioni attraverso i "viaggi" di persone speciali, anche nel nostro gruppo Donne Rock e Uomini guerrieri. Ti unisci a noi? 

 

https://www.facebook.com/groups/1392501387452340/

 

Emanuela Caiano

 

VUOI INIZIARE IL TUO VIAGGIO CON TESTA, CUORE E CORAGGIO?

VUOI INIZIARE IL TUO PERCORSO EMOZIONALE CON ME?

SCRIVIMI O CONTATTAMI!

 

dott.emanuelacaiano@gmail.com

Scrivi commento

Commenti: 0