· 

Efficacia

Come possiamo ottenere risultati educativi concreti in modo positivo, autorevole e condiviso?

Semplice: focalizzandoci sulla EFFICACIA.

A tal proposito, mi ispiro al libro “Le 7 regole del successo” di S. Covey in cui si approfondisce questo importante paradigma di vita, questa regola per cui i risultati a lungo termine hanno bisogno di investimenti costanti.


Le 7 regole elencate da Covey (che potete approfondire nella risorsa gratuita “7 regole per educare”) sviluppano una capacità produttiva elevata poiché attraverso l’applicazione di esse si sviluppa efficacia, ossia l’equilibrio P/CP.

Cos'è l'equilibrio P/CP?
Voglio spiegarlo con la favola di Esopo
La gallina dalle uova d'oro, dove si esprime proprio questo concetto: l'equilibrio tra Prodotto e Capacità produttiva.
La storia racconta di un contadino che scopre improvvisamente di avere una gallina che produce un uovo d’oro al giorno.
Dopo le prime uova, l’uomo pensò che l’animale avesse la pancia piena d’oro e si disse “Perché aspettare? Ammazzerò questa gallina, le aprirò la pancia e in un sol colpo diventerò ricchissimo”. E così fece. Purtroppo, però, il contadino scoprì che la pancia di quella gallina era tale quale a quella delle altre, e dell’oro non v’era traccia; così, insieme alla gallina, perse anche le uova d’oro che faceva ogni giorno e diventò povero.

Bene, questa favola illustra una legge naturale: l’EFFICACIA.

Più si fa, più si produce e più si è efficaci!!

L'efficacia dipende da due fattori: il prodotto (le uova) e la capacità di produrre (la gallina) e se ci prendiamo cura solo di uno di essi, o si rimane senza uova o senza gallina! 


Esistono
inoltre 3 tipi di risorse

Fisiche:

Beni materiali (mobili e immobili).
Essi hanno bisogno di manutenzione e prevenzione (CP) altrimenti finiranno per usurarsi e, nella foga di cercare profitti a breve termine spesso compromettiamo l’oggetto, poiché non ci prendiamo cura della possibile usura. 

 

Finanziarie:

Il capitale e l’interesse hanno entrambi bisogno di riguardo: il primo può finire

La nostra capacità di guadagnare per esempio ha bisogno di investimenti sulla….capacità!

Vi riporto un evento successo nella mia ludoteca durante un laboratorio scolastico: è semplice, ma rende l’idea.

Durante i workshops spesso portiamo noi i materiali e una volta ci è capitato di comprendere cosa significhi l’assenza di CP.

Quando siamo arrivati ad iniziare l'attività, i pennarelli non funzionavano perché nessuno aveva controllato. Non ci eravamo occupati della “gallina”, ossia del materiale necessario per il workshop.
Quando si fanno delle attività, non solo bisogna prestare attenzione a come farla, ma anche alla preparazione del materiale affinché esso funzioni in tutti i sensi!

Umane:

È quello più difficile.

Poiché mentre i primi due possono essere controllati, questa risorsa è incontrollabile poiché basata su fiducia e sulle emozioni.

Covey parla di Conto corrente emozionale.

I bambini sono dipendenti e vulnerabili: con loro diventa facile trascurare il fattore CP (ascolto, educazione, relazione e comunicazione). Essendo più piccoli e deboli, spesso facciamo prima ad intimidirli o viziarli, in questo modo si crea disagio a lungo termine poiché non investiamo nel loro futuro. Non creiamo disciplina, fiducia, autostima e responsabilità .

Se per esempio volete che vostra figlia (la gallina) metta in modo autonomo in ordine la stanza (uovo d’oro-ossia ciò che volete ottenere), se l’equilibrio P/CP è in attivo, lei lo farà, senza insistenza poiché ha appreso che è una sua responsabilità.

Se invece non lo fa spontaneamente, significa che tale equilibrio non è sviluppato ed occorre investire su quello, attraverso un allenamento a tale responsabilità.

Vi racconto un episodio che è capitato con mia figlia più grande, in cui ho investito sulla gallina, ossia sulla qualità del rapporto e la fiducia.
Era il saggio di pattinaggio di mia figlia. Non era una vera e propria gara nazionale, ma una gara su cui mia figlia contava.

A lavoro un educatore doveva uscire alle 20 per emergenza familiare, io non avevo previsto di essere in turno poiché in tal giorno c’era il saggio di mia figlia.

Essendo la titolare ho dovuto scegliere e rimediare: dovevo trovare una soluzione efficace, che in qualche modo coltivasse la relazione familiare e allo stesso tempo mi permettesse di gestire questa emergenza.

Cosa ho fatto?

Ho visto tutto il saggio, e, come un missile sono fuggita accordandomi col papà a lavoro.

Ho spiegato a mia figlia che non potevo trattenermi dopo la premiazione ma che non avrei perso per niente al mondo la sua esibizione.

E’ stato un versamento (faticoso e costoso) sul conto corrente emozionale madre/figlia. Ha capito l’urgenza e ha comunque visto l’interesse, il sacrificio e la sua priorità di importanza per me.


COME USARE L’EFFICACIA IN EDUCAZIONE

Dopo aver cercato in poche parole di esprimere il concetto di EFFICACIA, vi suggerisco tre semplici azioni concrete che possono aiutarvi ad applicarle in educazione:

 

  1. Raccontate storie che spieghino in modo semplice il concetto della gallina dalle uova d'oro. La fiaba ha un potere evocativo forte poiché attraverso le immagini scavalca il conscio e lancia semi all’ inconscio. Ci sono fiabe simili, oppure potete inventarle ma, se sin da piccoli, attraverso una storia, introducete il concetto di responsabilità e di efficacia, col tempo e crescendo, sarà un concetto ampliabile e familiare.

  2. Applicatelo voi per primi! Iniziate dalle piccole cose: pensate all’uovo e alla gallina sulle aree principali della vostra vita: relazioni, lavoro, voi stessi! Iniziate a curare la capacità di produrre, la manutenzione e il miglioramento e a concretizzare piccoli obiettivi concreti a breve termine.

  3. Tenete un diario in cui, settimanalmente, sperimentate attività generate idee con cui allenare e sviluppare l'efficacia.
    Basta scegliere un'area, o una relazione, oppure un ambito, e chiedetevi: Come posso investire a lungo termine in questa situazione attraverso 3 comportamenti proattivi?

 

In conclusione:
Sia che siate educatori, che genitori,
mantenere un buon equilibrio tra quello che facciamo e come lo facciamo, può aiutare a migliorare la qualità della nostra vita. Può aiutarci negli affetti e nel lavoro, ma come avete visto anche nelle azioni più semplici, facendoci risparmiare tempo, denaro e...fatica!


E voi? Avete già sperimentato l'efficacia nella vostra guida quotidiana? Come?
Raccontatecelo nei commenti! E, se vi è piaciuto questo contenuto...condividete!

Grazie dell'”ascolto”!

 

 


Emanuela Caiano
Nlp Coach esperta in Educazione strategica 

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Vuoi ricevere contenuti

GRATUITI esclusivi?

Iscriviti alla newsletter!

Subscribe

* indicates required

Scrivi commento

Commenti: 0